Loading...

CASE STUDY: SAN VALENTINO

L'amore visto dai registi italiani

Nella top 30 di Wired

STRATEGIA

 

7 registi italiani per 7 modi di dire ti amo. Per San Valentino, la Factory ha voluto giocare con gli stereotipi dell’amore nel cinema italiano creando un video che facesse il verso ai linguaggi e agli stereotipi dei principali registi italiani (da Sorrentino a Moccia, passando per Nanni Moretti e i Vanzina) alle prese però con un tema ben preciso: l'amore. Pubblicato online il 14 febbraio 2014, "l'amore visto dai registi italiani" è presto diventato un classico del web del nostro paese, guadagnandosi centinaia di migliaia di views e decine di citazioni online.
Un video che ha fatto scuola.


 

L'AMORE VISTO DAI REGISTI ITALIANI

 

Il video manifesto della Factory

Un San Valentino
così dissacrante non si era 
mai visto 

CREATIVITÀ
E PRODUZIONE

 

Per realizzare "L’amore visto dai registi italiani", Social Content Factory ha selezionato una quindicina di registi che fossero riconoscibili per il linguaggio narrativo o per lo stile di regia, eliminandone poi in fase di post-produzione alcuni tra essi che non convincevano appieno. Le riprese sono state effettuate in un solo giorno così come il montaggio che ha occupato il giorno successivo. Come spesso accade per questo tipo di video, la crew produttiva è stata estremamente snella, impegnando 3 sole persone oltre agli attori tra i quali uno dei nostri talenti digitali, Ermanno Menini.


 

RISULTATI

 

"L'amore visto dai registi italiani" ha avuto subito visibilità su Youtube, prima di fare il grande salto grazie a Wired Italia che lo ha selezionato e proposto ai suoi lettori online, decretandone il successo. Sulla sola testata di Condè Nast il video ha raggiunto le 200mila views, prima di essere ripreso da tutti i quotidiani generalisti online e da centinaia di siti. Alla fine dell'anno, oltre ad aver sfondato le 500mila views, il video si è piazzato al 18esimo posto della top 30 dei video più visti su Wired.